Pagina 2 | Pogba, Pimenta ha una speranza. E l’incontro con Ferguson: “Un disastro”

Rafaela Pimenta è senza dubbio uno degli agenti più potenti a livello mondiale per il lavoro svolto in tantissimi anni al fianco di Mino Raiola e per averne ereditato, dopo la sua morte, i pieni poteri di gestione dei giocatori top a livello globale. Nella sua agenzia sono tantissimi i calciatori importanti a partire da Haaland, in questo momento uno degli attaccanti più forti al mondo. "Un giocatore come Erling può anche raggiungere il milardo come valore" ha detto Pimenta nella sua intervista al Guardian.

Haaland e il metaverso

L'agente poi ha specificato: "Non dico che un trasferimento possa arrivare a quella cifra. Mi riferisco all'intero pacchetto che si può generare durante la carriera: stipendio, al costo del cartellino, gli sponsor, la vendita dei biglietti, dei diritti televisivi, delle magliette... Nel metaverso, ad esempio, posso vendere un token digitale di Haaland per 2.000 euro a 100 milioni di persone in India, Cina, Brasile, Messico... Forse arriveremo a un punto in cui potremo guardare il calcio con occhiali virtuali e suscitare le stesse emozioni come se fossimo negli stadi". Sul tipo di persona che è l'attaccante del City: "E' un ragazzo molto maturo rispetto ai suoi 23 anni. E' consapevole di quello che è e rappresenta e non ha mai avuto cambiamenti negativi nonostante sia diventato famoso e molto ricco. Adora tantissimo mangiare".

Ma il norvegese non è il solo, perché nel roster è presente da tanti anni anche Pogba. Il centrocampista della Juve è alla prese con una squalifica per doping e proprio di lui ha parlato Pimenta al The Guardian, tra retroscena, sensazioni e il Paul fuori dal campo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pimenta: "L'incontro con Ferguson un disastro"

Proprio del centrocampista francese, Rafaela Pimenta ha svelato un curioso retroscena sul suo passaggio al Manchester United dalla Juve: "In quel periodo dissi a Mino che avremmo dovuto fissare la commissione al valore di Bale più un euro (Gareth era stato ceduto al Real Madrid per 100 milioni n.d.r.) per battere il record del mondo dell'agente Jonathan Barnett. Doveva essere soltanto un euro in più e alla fine lo United ha pagato 110 milioni il cartellino di Paul". Ma ancora più interessante è stato il colloquio con Ferguson, dopo i primi mesi di Pogba a Manchester: "Non lo definisco un incontro ma un incidente ferroviario. E' stato un disastro. Sir Alex è entrato ed era così arrabbiato che ha colpito il tavolo e si è rovesciato il nostro thè. Era furioso così come Mino".

Dal trasferimento al momento della squalifica: "Stiamo lavorando a un appello ma essendo avvocato sono la prima a dire che se deve essere discusso qualcosa deve rimanere lì a livello legale. Posso soltanto dire che ho speranza". In chiusura sul francese: "Sarò sempre al suo fianco. Fa parte della mia vita perché mi ha sempre trattato bene e con rispetto. L'ho incontrato che era un bambino e ora è padre con tre figli. Quello che mi piace di Paul è che ogni volta che succede qualcosa di negativo, fa del suo meglio per trarne una lezione". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pimenta: "L'incontro con Ferguson un disastro"

Proprio del centrocampista francese, Rafaela Pimenta ha svelato un curioso retroscena sul suo passaggio al Manchester United dalla Juve: "In quel periodo dissi a Mino che avremmo dovuto fissare la commissione al valore di Bale più un euro (Gareth era stato ceduto al Real Madrid per 100 milioni n.d.r.) per battere il record del mondo dell'agente Jonathan Barnett. Doveva essere soltanto un euro in più e alla fine lo United ha pagato 110 milioni il cartellino di Paul". Ma ancora più interessante è stato il colloquio con Ferguson, dopo i primi mesi di Pogba a Manchester: "Non lo definisco un incontro ma un incidente ferroviario. E' stato un disastro. Sir Alex è entrato ed era così arrabbiato che ha colpito il tavolo e si è rovesciato il nostro thè. Era furioso così come Mino".

Dal trasferimento al momento della squalifica: "Stiamo lavorando a un appello ma essendo avvocato sono la prima a dire che se deve essere discusso qualcosa deve rimanere lì a livello legale. Posso soltanto dire che ho speranza". In chiusura sul francese: "Sarò sempre al suo fianco. Fa parte della mia vita perché mi ha sempre trattato bene e con rispetto. L'ho incontrato che era un bambino e ora è padre con tre figli. Quello che mi piace di Paul è che ogni volta che succede qualcosa di negativo, fa del suo meglio per trarne una lezione". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...