Juve, Chiesa è il tuo uomo in più. Blindalo fino al 2026 e fallo giocare nel suo ruolo

Le due grandi prestazioni dell'attaccante in Nazionale, schierato da Spalletti come esterno sinistro d'attacco, l'hanno rilanciato ai massimi livelli. Un'ottima notizia per Allegri in vista di Juve-Inter e per il futuro dell'Italia a Germania 2024

Wembley, 11 luglio 2021: Federico Chiesa, miglior azzurro del torneo, alza al cielo la Coppa del campionato europeo che l'Italia rivince dopo cinquantatré anni d'attesa. Roma, 9 gennaio 2022, Roma-Juve 3-4: Federico Chiesa s'infortuna gravemente riportando la lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro; stop di 10 mesi. Roma, 17 novembre 2023, Italia-Macedonia del Nord 5-2: Federico Chiesa risulta il migliore in campo, segna la prima doppietta in Nazionale, raggiunge quota 7 gol nella classifica dei marcatori azzurri e, fra gli altri, aggancia il padre Enrico. Leverkusen, 20 novembre 2023, Ucraina-Italia 0-0. Federico Chiesa non segna, tuttavia, ancora una volta, è il migliore in campo dell'Italia che si qualifica direttamente alla fase finale dell'Europeo 2024. Quattro date scolpite nella carriera del ventiseienne attaccante bianconero, l'uomo in più dell'Italia e della Juve, decisa a prolungarne il contratto sino al 2026.

Il ritorno di Chiesa

Il ritorno di Chiesa al centro dell'Italia e della Juve, è un'ottima notizia: ieri per Spalletti, oggi per Allegri, a cinque giorni dalla supersfida con l'Inter. Nonostante il ruvido trattamento riservatogli dai fabbri macedoni e la marcatura stretta cui l'hanno sottoposto gli ucraini, Federico ha dimostrato che cosa voglia dire spostare gli equilibri di una squadra, grazie alla classe e al bagaglio tecnico che gli permettono di essere un autentico trascinatore.
Soprattutto se, come gli succede in Nazionale, grazie a Spalletti gioca nel ruolo a lui più congeniale: esterno sinistro d'attacco che, peraltro, nel momento di massima sofferenza contro gli uomini di Rebrov, non gli ha impedito di andare avanti e indietro lungo la fascia, aiutando la difesa con i suoi preziosi recuperi. Ecco perché, anche in bianconero, Chiesa dovrebbe essere impiegato sempre nella posizione preferita e, certamente, la più adatta a esaltarne le caratteristiche. Juve-Inter capita a proposito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...