Liverani: "Salernitana, serve follia". E Sabatini si scusa con Inzaghi

Il direttore parla in conferenza durante la presentazione del neo tecnico: "Voglio fare operazioni verità"

La Salernitana, dopo la sconfitta interna contro l'Empoli, ha voluto dare una scossa alla squadra e all'ambiente con l'esonero di Filippo Inzaghi. Al suo posto il club ha deciso di chiamare Fabio Liverani e questa mattina è stato presentato alla stampa. Un compito arduo il suo, perché al momento l'entusiasmo e l'obiettivo della squadra sono ben lontani dalla positività. Lo stesso Walter Sabatini ha detto , prima di lasciare parola al tecnico: "La percentuale salvezza ora è al 3,5". Il direttore ha poi voluto lasciare un messaggio anche per Inzaghi.

Sabatini, Inzaghi e il messaggio al tecnico

"Voglio fare operazioni verità - ha detto Sabatini - e devo chiedere scusa a Inzaghi. Avrei dovuto e potuto portare alcuni calciatori a inizio gennaio. Non l'ho aiutato nel momento di difficoltà, mi scuso sotto il profilo umano e professionale. Gli auguro tutte le fortune del mondo". Poi sulla scelta di Liverani: "Lo conosco ed è un uomo che è cresciuto in una dimensione difficile come quella di Roma. La sua palestra di vita è stata la strada ed è cresciuto solo con la madre. Vi posso garantire che si impara molto più così che a Coverciano. Da giocatore era il numero 10 della Viterbese poi grazie a Cosmi ha trovato il suo ruolo ideale in mezzo al campo, da regista. Dalla C alla C con un ruolo di responsabilità non è certo facile ma in 10 giorni già comandava. Carisma e conoscenza, queste le due doti che lui sa abbinare molto bene". 

Dal direttore all'amministratore delegato Milan: "Da parte mia va un ringraziamento a mister Inzaghi, abbiamo avuto modo di conoscerlo nelle settimane precedenti. Grandi qualità umane, ma il presidente e Sabatini volevano dare un nuovo slancio a questo club. C'è ancora spazio per fare un'impresa sportiva che tutti meritiamo. Venerdì scorso abbiamo visto una Salernitana claudicante, soprattutto nel primo tempo. Liverani può essere l'uomo giusto. E' una persona di spessore. Quello che voglio ribadire è che siamo convinti di poter raggiungere la salvezza. Abbiamo chiesto al direttore di individuare la persona giusta e saremo al suo fianco, ci crediamo fermamente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Liverani: "Salernitana, serve follia"

A prendere parola insieme al direttore del club granata, il neo tecnico Liverani. L'allenatore spiega il perché ha scelto di accettare la proposta della Salernitana, e sottolinea cosa serve per tentare di raggiungere una salvezza che, allo stato attuale delle cose, appare complicata: "Ho accettato la chiamata perché sono fiducioso di poter avvicinare chi ora ci precedere in classifica. Bisogna procedere per step, gara dopo gara, senza tabelle. I valori individuali dei calciatori sono medio-alti, ma fino ad ora non sono riusciti ad esprimerli".

E a proposito di qualità dei singoli: "Avere difensori forti ci permetterà di schierare nella parte più avanzata del campo giocatori di qualità: Candreva, Dia, Kastanos sono calciatori di spessore, che devono stare vicino alla porta. Vero che la prima partita sarà subito contro l'Inter, ma ogni gara rappresenta un'opportunità: in palio ci sono punti importanti". La Salernitana subisce tanto e segna poco: "Non credo che i gol subiti dipendano dal modulo, bensì dalla mentalità, dalla percezione del perioco quando difendi e quando hai possesso palla. Serve avere la follia di provare a far gol, ma al contempo avere la stessa fame nel difendere la porta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Salernitana, dopo la sconfitta interna contro l'Empoli, ha voluto dare una scossa alla squadra e all'ambiente con l'esonero di Filippo Inzaghi. Al suo posto il club ha deciso di chiamare Fabio Liverani e questa mattina è stato presentato alla stampa. Un compito arduo il suo, perché al momento l'entusiasmo e l'obiettivo della squadra sono ben lontani dalla positività. Lo stesso Walter Sabatini ha detto , prima di lasciare parola al tecnico: "La percentuale salvezza ora è al 3,5". Il direttore ha poi voluto lasciare un messaggio anche per Inzaghi.

Sabatini, Inzaghi e il messaggio al tecnico

"Voglio fare operazioni verità - ha detto Sabatini - e devo chiedere scusa a Inzaghi. Avrei dovuto e potuto portare alcuni calciatori a inizio gennaio. Non l'ho aiutato nel momento di difficoltà, mi scuso sotto il profilo umano e professionale. Gli auguro tutte le fortune del mondo". Poi sulla scelta di Liverani: "Lo conosco ed è un uomo che è cresciuto in una dimensione difficile come quella di Roma. La sua palestra di vita è stata la strada ed è cresciuto solo con la madre. Vi posso garantire che si impara molto più così che a Coverciano. Da giocatore era il numero 10 della Viterbese poi grazie a Cosmi ha trovato il suo ruolo ideale in mezzo al campo, da regista. Dalla C alla C con un ruolo di responsabilità non è certo facile ma in 10 giorni già comandava. Carisma e conoscenza, queste le due doti che lui sa abbinare molto bene". 

Dal direttore all'amministratore delegato Milan: "Da parte mia va un ringraziamento a mister Inzaghi, abbiamo avuto modo di conoscerlo nelle settimane precedenti. Grandi qualità umane, ma il presidente e Sabatini volevano dare un nuovo slancio a questo club. C'è ancora spazio per fare un'impresa sportiva che tutti meritiamo. Venerdì scorso abbiamo visto una Salernitana claudicante, soprattutto nel primo tempo. Liverani può essere l'uomo giusto. E' una persona di spessore. Quello che voglio ribadire è che siamo convinti di poter raggiungere la salvezza. Abbiamo chiesto al direttore di individuare la persona giusta e saremo al suo fianco, ci crediamo fermamente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Liverani: "Salernitana, serve follia". E Sabatini si scusa con Inzaghi
2
Liverani: "Salernitana, serve follia"