MotoGp, Bagnaia: "Massima potenza? La Ducati qui non l'ha ancora usata"

In Giappone Bagnaia è arrivato secondo dietro Miller nelle libere: "Prima non raddrizzavamo le sessioni iniziate storte"
MotoGp, Bagnaia: "Massima potenza? La Ducati qui non l'ha ancora usata"© Getty Images

ROMA - Inizia bene il fine settimana del Gran Premio del Giappone per Francesco Bagnaia, pilota Ducati in MotoGp. Ai microfoni di "Sky Sport" il torinese ha infatti affermato: “Già oggi stavamo lavorando dal punto di vista dei consumi, non abbiamo ancora dispiegato tutta la nostra potenza. Questo è probabilmente l’unico turno asciutto e quindi lo abbiamo affrontato in modalità race". "All’inizio ho perso un po’ di giri a causa di un intoppo, poi ha iniziato a piovere", ha poi aggiunto Bagnaia al termine delle prove libere 1.

Reazione Ducati

La sessione del piemontese non è infatti iniziata nel migliore dei modi. Bagnaia è infatti dovuto rientrare ai box dopo appena un giro per riconfigurare la moto. Poi però il pilota Ducati ha preso in mano la situazione: "Mi sono migliorato successivamente e sono contento, perché riusciamo a sistemare anche le sessioni che magari non iniziano benissimo. Prima non eravamo in grado di fare questo. C’è stato anche un cambio di gomma, la soft davanti era al limite, poi con la hard ero più a mio agio". Su un circuito apparentemente semplice come quello del Motegi, Bagnaia individua i fattori che possono contribuire al suo successo: "Il bilanciamento è fondamentale, perché ci sono frenate dove in curva bisogna portare tanta velocità. L’equilibrio della moto è importantissimo”, ha infatti concluso l'italiano, che è a -10 da Fabio Quartararo, leader della classifica piloti.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...