Juve, Allegri: "Messo il Napoli a -12. Rabiot e McKennie straordinari"

Il tecnico bianconero ha analizzato la prestazione della sua squadra e ha rassicurato i tifosi sulle condizioni di Vlahovic

Al termine dell'importante vittoria della Juventus contro il Napoli per 1-0 con il decisivo gol di Gatti ai microfoni si è presentato Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero ha analizzato la prestazione della sua squadra e non solo: "Vincere stasera è stato molto importante. Abbiamo messo il Napoli a -12 e questo è un ottimo risultato. Sogno scudetto? Dobbiamo lavorare passo dopo passo e migliorare in certi aspetti, come la gestione della palla dove sbagliamo troppo tecnicamente. Abbiamo fatto un buon primo tempo spostando il gioco da una parte all’altra, i ragazzi sono stati bravi. Nelle difficoltà la squadra è diventata un blocco granitico ma il Napoli non ha comunque avuto grosse occasioni".

Allegri su Miretti, Weah e gli obiettivi Juve

Il tecnico bianconero ha proseguito: "Ho un gruppo di ragazzi che si mettono a disposizione. Rabiot e McKennie hanno fatto un lavoro straordinario. Dobbiamo rallentare ogni tanto e non fare tutte le volte azioni da 3 passaggi. Ogni tanto va bene e ogni tanto dobbiamo gestire. Dobbiamo continuare così per quanto riguarda l’abnegazione e la voglia della squadra. Miretti sta meglio, Weah rientrerà settimana prossima" per poi aggiungere: "Noi non dobbiamo pensare a quello che sarà, ma a quello che è oggi. Dobbiamo giocare queste partite migliorando tecnicamente e facendo punti. Piu punti facciamo piu possibilità abbiamo di entrare in Champions e di restare attaccati all’Inter che è la squadra più forte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Allegri: "La squadra è rimasta sempre in partita"

Allegri ha successivamente dichiarato: "Il merito è dei ragazzi, siamo una squadra molto umile e consapevole dei propri limiti. Il fatto di non scomporsi al primo errore è un passo avanti rispetto agli anni precedenti. Gli scudetti si vincono attraverso tutte le partite, gli scontri diretti comunque hanno ovviamente un certo peso. Noi dobbiamo mantenere un equilibrio che deve essere il nostro punto di forza, come lo è di tutte le grandi squadre. La squadra è rimasta dentro la partita anche dopo il gol annullato a Osimhen. Questo è un segno di maturità e convinzione".

Vlahovic, Chiesa, Cambiaso il dna Juve e il gol di Gatti

L'allenatore ha poi parlato di Vlahovic analizzandone la prestazione e rassicurando i tifosi sulle sue condizioni: "Dusan è uscito dal campo per crampi. Ha fatto una bella partita, anche fisicamente ha dominato l’avversario. Chiesa ha fatto un buon primo tempo, tutti e due hanno capito che devono mettersi a disposizione anche pressando. Milik e Iling sono entrati bene, noi dobbiamo essere bravi a non tenere sempre il ritmo troppo alto. Gregari? La Juve ce l’ha nel dna da 120 anni di fare partite sofferte. Senza fare fatica è difficile fare risultati. Gatti? Sono molto contento per il gol ma a livello difensivo deve migliorare molto, ne abbiamo parlato anche in settimana. Cambiaso  è cresciuto molto nell’ultimo mese e mezzo. Ha grande qualità tecnica, il cross del gol è meraviglioso ma ne aveva fatto un altro per Rabiot che non è arrivato per poco. Può solo crescere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Al termine dell'importante vittoria della Juventus contro il Napoli per 1-0 con il decisivo gol di Gatti ai microfoni si è presentato Massimiliano Allegri. Il tecnico bianconero ha analizzato la prestazione della sua squadra e non solo: "Vincere stasera è stato molto importante. Abbiamo messo il Napoli a -12 e questo è un ottimo risultato. Sogno scudetto? Dobbiamo lavorare passo dopo passo e migliorare in certi aspetti, come la gestione della palla dove sbagliamo troppo tecnicamente. Abbiamo fatto un buon primo tempo spostando il gioco da una parte all’altra, i ragazzi sono stati bravi. Nelle difficoltà la squadra è diventata un blocco granitico ma il Napoli non ha comunque avuto grosse occasioni".

Allegri su Miretti, Weah e gli obiettivi Juve

Il tecnico bianconero ha proseguito: "Ho un gruppo di ragazzi che si mettono a disposizione. Rabiot e McKennie hanno fatto un lavoro straordinario. Dobbiamo rallentare ogni tanto e non fare tutte le volte azioni da 3 passaggi. Ogni tanto va bene e ogni tanto dobbiamo gestire. Dobbiamo continuare così per quanto riguarda l’abnegazione e la voglia della squadra. Miretti sta meglio, Weah rientrerà settimana prossima" per poi aggiungere: "Noi non dobbiamo pensare a quello che sarà, ma a quello che è oggi. Dobbiamo giocare queste partite migliorando tecnicamente e facendo punti. Piu punti facciamo piu possibilità abbiamo di entrare in Champions e di restare attaccati all’Inter che è la squadra più forte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Juve, Allegri: "Messo il Napoli a -12. Rabiot e McKennie straordinari"
2
Allegri: "La squadra è rimasta sempre in partita"