RLCS Playoff Regionali - Analisi e risultati

Diamo un'occhiata più da vicino ai risultati della fase Playoff del massimo campionato competitivo di Rocket League, le RLCS

Un'altra appassionante giornata di RLCS, il campionato più importante di Rocket League, si è conclusa! Playoff Regionali che incoronano i campioni EU ed NA.

Nord America

La serata di sabato inizia con un clean sweep da parte degli NRG sui Soniqs: la squadra di Shock, MVP di stagione per quanto riguarda la sezione nordamericana, parte con una sconfitta pesante contro i campioni del mondo e affida le sue speranze alla serie che li attende nel loser bracket. I Ghost Gaming elevano il loro gioco ponendo fine ai sogni di rimonta dei C9, che possono comunque dire di essersi risollevati dopo un inizio poco felice. Il team bianconero avanza dunque allo scontro con i Soniqs mostrando una spavalderia finora mai vista nel corso della stagione, e si assicura uno spot in semifinale infliggendo un altro 4-0 secco al roster dell’MVP. Finisce dunque nel peggiore dei modi la season più che convincente dei Soniqs, autori di un campionato che contro ogni pronostico li ha visti protagonisti. A seguire, l’atteso match-up fra gli NRG e i G2 termina in favore di questi ultimi; verranno raggiunti poco dopo dagli Spacestation, vittoriosi sui Ghost, in una finale che riporta gli stessi due team che hanno chiuso la regular season in top 2.

Grand Final NA

G2 Esports 4-0 Spacestation Gaming

La conclusione della parte nordamericana di RLCS è tra le più anti-climatiche che ci si potesse attendere: i G2 passano con un sonoro 4-0 sugli Spacestation, colpevoli di aver mostrato una prestazione che non rende per nulla giustizia alla stagione quasi perfetta giocata fino alla serie precedente. La sicurezza mostrata dai samurai in bianco e rosso non trova replica da parte degli avversari, e il trio che ha già raggiunto la finale di RLCS in season 7 straripa senza particolari problemi.

Le iniziative solitarie e le incursioni offensive da parte dei membri dei G2 sono infine la ciliegina su una torta da quasi centomila dollari che i tre si portano a casa in modo assolutamente meritato. La rinascita del team dopo l’ultima posizione in classifica ottenuta nella scorsa stagione è finalmente completa e la redenzione è realtà.

Europa

In Europa, il sogno dei mousesports trascinati dall'entusiasmo di Arju continua grazie ad una vittoria schiacciante sui Reciprocity. Il team dei due italiani (Arju e Kuxir) regala spettacolo marciando su una squadra che sembra aver smarrito la via: nonostante la performance lodevole mostrata dai mouse, è infatti impossibile non notare lo stato di forma calante del roster capitanato da Ferra. Giù nel lower bracket, il Barcellona ottiene un successo forse inatteso contro i Veloce, i quali non riescono a dare seguito ad un’ottima stagione e salutano l’RLCS con un sesto posto. I blaugrana ottengono poi l’accesso alla semifinale con la vittoria per 4-1 sui Reciprocity e si assicurano una top 4 assolutamente meritata dopo una stagione giocata su ottimi livelli. In una partita dalle mille emozioni i mousesports sono costretti ad arrestare la loro marcia dopo essersi scontrati con la corazzata giallo-nera dei Dignitas, che passano al game 7 conquistando un posto in finale. Lo stesso destino attende i Renault Vitality, che mettono un freno ai sogni di gloria del Barcellona imponendo il gioco che è valso loro il primo posto nella regular season.

Grand Final EU

Dignitas 4-2 Renault Vitality

Il titolo di campioni regionali per l’Europa va ai Dignitas dopo una partita nella quale hanno lasciato pochissime possibilità di replica ai propri avversari. I Vitality devono tirare fuori il meglio dalle occasioni che riescono a creare, ma la maggior parte di esse viene stroncata dall’ottima prestazione del trio che già a Madrid aveva creato non pochi problemi. Un Aztral in veste di trascinatore (autore, fra le altre cose, di un gol spettacolare allo scadere del game 2) e un’alchimia invidiabile sul campo da gioco sono due degli elementi che rendono il team guidato da ViolentPanda un’autentica minaccia per chiunque a livello mondiale.

Commenti