Holm, la Juve cala il jolly: il gioiellino Huijsen per tentare lo Spezia

Il laterale svedese è da tempo sul taccuino del club bainconero che sta studiando la giusta strategia. Luca Pellegrini vuole solo la Lazio
Holm, la Juve cala il jolly: il gioiellino Huijsen per tentare lo Spezia© www.imagephotoagency.it

Cristiano Giuntoli e Giovanni Manna stanno progettando una doppia Juventus. I due dirigenti bianconeri, infatti, vogliono consegnare a Max Allegri entro la fine del mercato due calciatori per ogni ruolo, così da alzare la competitività dell’intera rosa.

Missione possibile - al netto delle tante uscite da completare per sfoltire l’organico - nell’arco dei prossimi quaranta giorni. Uno slot da colmare resta quello del laterale destro. Serve un elemento di gamba in grado di giostrare a tutta fascia. Identikit che risponde al nome di Emil Holm. Il gioiello dello Spezia è sul taccuino degli scout juventini dallo scorso ottobre ed è stato promosso a pieni voti anche da Giuntoli. Ecco perché i contatti con il club ligure sono già stati avviati. Troppo alte, almeno per il momento, le richieste spezzine per vendere l’esterno (13-15 milioni). La sensazione, però, è che serva soltanto un po’ di pazienza.

Lo Spezia sa che non può trattenere un calciatore nel giro della nazionale svedese in Serie B e dovrà abbassare la valutazione. Sullo sfondo c’è anche l’Atalanta, dato che Gasperini ha messo in uscita Soppy e lo rimpiazzerebbe volentieri con Holm.

Holm, sfida mercato Juve

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Juve e il jolly per arrivare a Holm

La Juve, però ha un jolly da giocare: ai liguri piace parecchio il diciottenne Dean Huijsen, che i bianconeri potrebbero prestare alla squadra di Alvini (alla ricerca di un centrale dopo il grave infortunio di Wi?niewski che sarà out per 9 mesi). A proposito di gioielli del settore giovanile, il diciannovenne Luis Hasa è stato eletto dalla Uefa miglior giocatore dell’Europeo Under 19, in cui ha trionfato con l’Italia. Tornando alle fasce bianconere, a sinistra caselle occupate da Kostic e Iling, Luca Pellegrini è di troppo e vorrebbe tornare alla Lazio.

Sarri l’ha chiesto, ma Lotito propone solo un prestito con diritto di riscatto. Soluzione sgradita dalle parti della Continassa, dove preferiscono la soluzione Nizza che offre un prestito con obbligo a 8 milioni e un quadriennale al laterale mancino. Da decifrare il destino di Andrea Cambiaso, che punta a giocarsi le proprie chance di permanenza durante la tournée americana. L’ex Genoa può agire sia a destra sia a sinistra e potrebbe rivelarsi un jolly, anche se le richieste non mancano: il Bologna lo riprenderebbe subito (prestito), mentre il Nottingham Forest potrebbe presto avanzare un’offerta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Juve, la situazione esuberi a centrocampo

Overbooking invece a centrocampo, dove, dopo Arthur, sono destinati all’addio anche Zakaria (West Ham in prima fila, ma ci pensano pure Lens e Aston Villa) e McKennie (si attendono pretendenti). I giovani Miretti e Nicolussi Caviglia potrebbero partire in prestito: sul primo ci sono Salernitana, Genoa, Cagliari e Bologna; mentre l’ex Sudtirol piace a Frosinone e Salernitana (sarebbe un ritorno).

Uscite utili a liberare spazio in rosa, alleggerendo il monte ingaggi. Il che potrebbe aprire all’arrivo di Franck Kessié (stanotte impegnato in amichevole contro la Juve) in prestito con diritto di riscatto dal Barcellona, che vorrebbe sì cederlo ma a titolo definitivo. Servirà armarsi di pazienza, anche perché lo stipendio dell’ivoriano (6,5 milioni) non è esattamente tra i più abbordabili...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cristiano Giuntoli e Giovanni Manna stanno progettando una doppia Juventus. I due dirigenti bianconeri, infatti, vogliono consegnare a Max Allegri entro la fine del mercato due calciatori per ogni ruolo, così da alzare la competitività dell’intera rosa.

Missione possibile - al netto delle tante uscite da completare per sfoltire l’organico - nell’arco dei prossimi quaranta giorni. Uno slot da colmare resta quello del laterale destro. Serve un elemento di gamba in grado di giostrare a tutta fascia. Identikit che risponde al nome di Emil Holm. Il gioiello dello Spezia è sul taccuino degli scout juventini dallo scorso ottobre ed è stato promosso a pieni voti anche da Giuntoli. Ecco perché i contatti con il club ligure sono già stati avviati. Troppo alte, almeno per il momento, le richieste spezzine per vendere l’esterno (13-15 milioni). La sensazione, però, è che serva soltanto un po’ di pazienza.

Lo Spezia sa che non può trattenere un calciatore nel giro della nazionale svedese in Serie B e dovrà abbassare la valutazione. Sullo sfondo c’è anche l’Atalanta, dato che Gasperini ha messo in uscita Soppy e lo rimpiazzerebbe volentieri con Holm.

Holm, sfida mercato Juve

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Holm, la Juve cala il jolly: il gioiellino Huijsen per tentare lo Spezia
2
La Juve e il jolly per arrivare a Holm
3
Juve, la situazione esuberi a centrocampo

Juve, i migliori video