Allegri, conferenza Juve-Toro tesa: nervosismo al Max su Chiesa e...Dybala

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia del derby della Mole: "Vlahovic e Federico non ci saranno. La squadra sta bene. Yildiz? È pronto per giocare"
Allegri, conferenza Juve-Toro tesa: nervosismo al Max su Chiesa e...Dybala

La Juventus è impegnata nel derby della Mole contro il Torino nell'ottavo turno di campionato. Una partita molto importante per i bianconeri, terzi nella classifica di Serie A con Napoli e Fiorentina e che vengono dal pareggio sul campo dell'Atalanta. Massimiliano Allegri presenta in conferenza stampa la partita della Juve contro i granata: segui in tempo reale la diretta testuale, con tutte le dichiarazioni del tecnico bianconero.

Le parole di Allegri in conferenza stampa

"Vlahovic e Chiesa non ci saranno. La squadra, però, sta bene. Yildiz? È pronto per giocare come tutti quelli che sono a disposizione. Domani valuterò, il derby è importante e soprattutto per noi sarebbe un altro passo in avanti in classifica. Affrontiamo un Torino difficile da sfidare, agguerrito, guidato da Juric che è un ottimo allenatore. Per lui parlano i risultati che ha fatto e la crescita dei suoi giocatori. Non ci saranno cambiamenti di modulo per noi, non ci sono cose da stravolgere" ha dichiarato Allegri in conferenza. Il tecnico della Juve ha poi spiegato: "Reti? Abbiamo Kean, Milik, Yildiz, a metà campo abbiamo Rabiot, che è uno che fa gol, Fagioli e Miretti che inizieranno a fare gol, e poi difensori che sulle palle inattive sono sempre pericolosi. La cosa importante sarà fare una buona prestazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sulle condizioni di Chiesa e Vlahovic

Poi, sulle condizioni di Vlahovic e Chiesa: "Vlahovic lo aspettiamo, Chiesa ha avuto un fastidio, gli esami hanno evidenziato che non ci sono lesioni, ma lui ha continuato a sentire questo fastidio e abbiamo deciso di farlo riposare. Bisogna affrontare le gare con i giocatori al meglio. Che Torino sarà lo scoprirò domani, a seconda delle scelte di Juric. Per quanto riguarda le mie scelte, posso dirvi che Kean sta bene e giocherà. Chiesa e Vlahovic? Dispiace non averli, stanno facendo molto bene, ma queste cose fanno parte del gioco". 

Allegri furioso per la domanda sugli infortuni

La conferenza di Allegri si è poi accesa dopo una domanda sulla "catena di infortuni muscolari": "Catena di infortuni? Non c'è nessuna catena di infortuni muscolari. L'unico che ha problemi muscolari è Alex Sandro. Le catene sono quelle delle biciclette. Non mi fate arrabbiare. Ci vuole calma. Serie? No. Bisogna tornare a scuola a imparare. Vi sto dicendo che Chiesa non ha niente, ha dolore, se il giocatore è preoccupato non gioca. Vlahovic ha la lombalgia. Kean? Colpo vecchio alla tibia. Sono sempre calmo e tranquillo. In una stagione senza coppe? Qual è il problema! Gioca un altro. In dieci andiamo in campo. Problema risolto. L'unico problema in tal senso è Alex Sandro" è la dura risposta di Allegri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Allegri, Chiesa e Dybala...

Su Chiesa, ha specificato: "Si rischia una situazione simile a quella che visse Dybala? Federico ha fatto la risonanza che è negativa, ma il dolore persiste e giustamente non vedendolo tranquillo ho preso la decisione di tenerlo fuori. Il dolore persiste e giustamente parlando con lui abbiamo preso insieme la decisione di tenerlo fuori. Avere un giocatore preoccupato col suo storico recente di infortuni... Sicuramente non c'è niente però tante volte per far giocare uno che non aveva niente poi stava fuori un mese e mezzo. Io voglio giocatori sani, quelli mezzi e mezzi non li voglio. Dispiace non avere Chiesa e Vlahovic ma abbiamo tre opzioni importanti. A me non piace parlare dei giocatori che non possono giocare".

Allegri, l'attacco e Pogba

A proposito delle controanalisi che hanno confermato la positività al doping di Pogba: "Pogba? Dispiace, non lo sapevo, ora parlare non serve. Umanamente mi dispiace per Paul". Infine ha concluso: "Il non cambiare nulla in attacco implica Milik più Kean oppure c'è l'alternativa di un trequartista dietro la punta per avere più cambi? Questa può essere un'altra soluzione: Yildiz è più trequartista di Miretti. Vlahovic e Chiesa salteranno gli impegni con le Nazionali? So solo che salteranno la gara di domani. Il derby è importante ma sappiamo che è una partita complicata e difficile, servirà una partita giusta sotto tutti i punti di vista".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Juventus è impegnata nel derby della Mole contro il Torino nell'ottavo turno di campionato. Una partita molto importante per i bianconeri, terzi nella classifica di Serie A con Napoli e Fiorentina e che vengono dal pareggio sul campo dell'Atalanta. Massimiliano Allegri presenta in conferenza stampa la partita della Juve contro i granata: segui in tempo reale la diretta testuale, con tutte le dichiarazioni del tecnico bianconero.

Le parole di Allegri in conferenza stampa

"Vlahovic e Chiesa non ci saranno. La squadra, però, sta bene. Yildiz? È pronto per giocare come tutti quelli che sono a disposizione. Domani valuterò, il derby è importante e soprattutto per noi sarebbe un altro passo in avanti in classifica. Affrontiamo un Torino difficile da sfidare, agguerrito, guidato da Juric che è un ottimo allenatore. Per lui parlano i risultati che ha fatto e la crescita dei suoi giocatori. Non ci saranno cambiamenti di modulo per noi, non ci sono cose da stravolgere" ha dichiarato Allegri in conferenza. Il tecnico della Juve ha poi spiegato: "Reti? Abbiamo Kean, Milik, Yildiz, a metà campo abbiamo Rabiot, che è uno che fa gol, Fagioli e Miretti che inizieranno a fare gol, e poi difensori che sulle palle inattive sono sempre pericolosi. La cosa importante sarà fare una buona prestazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Allegri, conferenza Juve-Toro tesa: nervosismo al Max su Chiesa e...Dybala
2
Sulle condizioni di Chiesa e Vlahovic
3
Allegri, Chiesa e Dybala...

Juve, i migliori video