Mazzarri: “Il Napoli non meritava di perdere. Obiettivo Champions? È possibile"

Il tecnico dei partenopei ha mostrato tutta la sua delusione dopo il ko di San Siro contro il Milan di Pioli
Mazzarri: “Il Napoli non meritava di perdere. Obiettivo Champions? È possibile"

Il Napoli non riesce a dare continuità alla vittoria casalinga contro il Verona ed esce sconfitto dal big match di San Siro contro il Milan. I rossoneri si sono imposti con il risultato di 1-0 e al termine della sfida ai microfoni si è presentato Walter Mazzarri per commentare la prestazione dei suoi: "Il Milan è sempre feroce, nel secondo tempo abbiamo fatto bene perchè loro avevano speso tantissimo. Io credo che nel secondo tempo abbiamo giocato bene. Si sapeva da tutta la settimana che Theo sarebbe entrato così. Non mi piace dire chi ha sbagliato, ma avevamo preparato questo tipo di inserimento. Si è fatto un errore e basta, è un'azione classica del Milan".

Successivamente, sulla situazione della squadra: "Abbiamo avuto di tutto in questo periodo, stiamo recuperando giocatori importanti. Non meritavamo di perdere, dobbiamo essere convinti di fare tre punti con tutti. Se oggi ci girava bene potevamo vincere contro una delle squadre più forti d'Italia".

Mazzarri: "Lotteremo fino alla fine"

Il tecnico dei partenopei ha proseguito: "Di sicuro lotteremo fino alla fine per raggiungere almeno il quarto posto. Kvaratskhelia? Sta cercando di trovare spazi diversi, ovunque vada ne trova tre. Oggi ha fatto una bellissima partita, a volte si entra in modo un po' troppo maschio e i giocatori andrebbero puniti un po' di più. I compagni devono essere bravi a metterlo in condizione di fare bene". Successivamente, sugli indisponibili e il modulo: "Purtroppo non ho avuto tanti giocatori per lavorare in questo periodo. Moduli? È bello poter cambiare anche in base alle situazioni che si creano. In Supercoppa con la difesa a tre abbiamo fatto 3 gol alla Fiorentina e abbiamo tenuto botta con l'Inter". Infine, su Zielinski out dalla lista Champions: "Sono andati via tre giocatori e potevamo metterne solo tre. Ne sono arrivati tre nuovi che rappresentano il futuro del club e lasciarli fuori non era facile. Esistono altre soluzioni, abbiamo vinto altre partite anche senza di lui".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti

Loading...