Allegri, la conferenza: Szczesny e Gatti, Yildiz e il turnover per Juve-Lecce

Il tecnico bianconero presenta la sfida casalinga contro i giallorossi nel turno infrasettimanale di Serie A

La Juventus riceve il Lecce nel sesto turno del campionato. I bianconeri sono a caccia del riscatto dopo la sconfitta sul campo del Sassuolo nell'ultimo weekend e condividono il quarto posto nella classifica di Serie A, a quota 10, con la Fiorentina mentre i giallorossi sono terzi in graduatoria con 11 punti e vengono dalla vittoria casalinga contro il Genoa. 

Massimiliano Allegri, alla vigilia dell'incontro, presenta la partita dalle ore 12 in conferenza stampa. Seguila in tempo reale sul nostro sito con la diretta testuale. La sfida tra Juve e Lecce è in programma domani alle 20.45 all'Allianz Stadium. 

Le parole di Allegri in conferenza

"Va giocata una gara per tornare alla vittoria, soprattutto per cancellare la brutta sconfitta di Sassuolo. Domani è importante il supporto del tifo perché veniamo da una brutta sconfitta. Non sono d’accordo sul fatto che sia stata una brutta prestazione, ci sono stati errori che capitano. Siamo partiti bene, poi c’è stato questo errore di Szczesny. Non abbiamo fatto bene negli ultimi 20 metri, andando dietro al Sassuolo. Ci sono stati troppi errori che han fatto cambiare il risultato. Dobbiamo lavorare, rimanere in equilibrio, vincere domani ma non sarà facile perché il Lecce è imbattuto come l’Inter" ha dichiarato Allegri in conferenza. Il tecnico bianconero ha aggiunto: "Gatti deve restare sereno, gli errori capitano, Szczesny è il portiere titolare e giocherà domani. Abbiamo un problemino con Kean per il riacutizzarsi di un problema alla tibia".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Allegri alla vigilia di Juventus-Lecce

Sulla squadra: "Abbiamo perso in esperienza rispetto allo scorso anno, acquisendo in velocità ed entusiasmo. I leader in spogliatoio ci sono, dobbiamo solo essere coscienti del fatto che serate come sabato possono capitare. I limiti devono diventare punti di forza. La squadra può solamente che crescere. Se non abbiamo un equilibrio diventa un problema perché altrimenti andiamo sulle montagne russe e questo non deve capitare. Dobbiamo avere il desiderio e la voglia di ottenere il massimo dei risultati. Alla Juventus c’è l’obbligo di ottenere il massimo dei risultati, su questo dobbiamo lavorare. Ci sono grandi pressioni e senso di responsabilità, questo sì. Le due qualità più importanti che devono avere le persone all’interno della Juventus sono queste. Sono state fatte scelte importanti l’anno scorso per fare un futuro a quella che può essere la squadra. I ragazzi devono rimanere sereni, consapevoli della sconfitta di Sassuolo. Domani abbiamo un’opportunità per ribaltare la situazione".

Allegri su Lecce, obiettivi e singoli

Sul Lecce e sugli obiettivi: "Il Lecce è solido, ottimamente allenato, ha una società esperta, la scorso stagione hanno fatto bene e continuano ora. Il campionato? Inter, Napoli e Milan sono sopra alle altre, in questo momento l'Inter merita il primato. Noi lottiamo per i primi 4 posti". Poi, su Yildiz, Chiesa, Vlahovic e altri singoli: "Yildiz ha fatto un bellissimo gol con la Next Gen, sono contento per questo e per la loro vittoria. Rugani e Milik? Stanno bene entrambi, devo valutare Chiesa e Vlahovic, uno dei due potrebbe partire dalla panchina. Chiesa è molto presente nella partita, sono contento e può ancora migliorare. Ma sabato ha speso molto, devo valutare, domani i cambi faranno la differenza". Ancora sul campionato: "Noi dobbiamo conoscere i nostri limiti, lavorando per superarli. Ma la realtà è che sulla carta ci sono 3 squadre favorite, il che non significa che noi ci dobbiamo accontentare. Dobbiamo entrare nelle quattro, poi la posizione la vedremo: non è semplice. A Sassuolo vincendo potevamo andare in testa anche se momentaneamente: non ci siamo riusciti, la realtà è questa. Ma bisogna continuare a desiderare, partendo da domani".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Su Vlahovic: "Straordinario, ma deve crescere"

Su Vlahovic, Allegri ha aggiunto: "È un percorso di crescita che Dusan deve fare. Nel calcio non tutto può andare bene o male, in una partita ci sono tanti palloni da giocare. L’importante è rimanere focalizzati nella partita, senza innervosirsi e giocare con equilibrio. Dusan è importante e straordinario, deve crescere, tra qualche anno sarà un giocatore completamente diverso. Non c’è una scienza, c’è chi cresce prima e dopo". Tornando al Lecce, il tecnico della Juve ha spiegato: "Paura di episodi negativi con il Lecce? Non dobbiamo pensare in negativo ma credere in quello che facciamo. L’altra sera è stata una serata in cui abbiamo pagato in errori singoli. Szczesny è un portiere di livello europeo e ha avuto una serata storta".

Allegri: "La squadra è motivata"

Infine, ha concluso: "La squadra è motivata, dispiaciuta e arrabbiata per quello che è successo a Sassuolo. Domani saremo pronti a fare una partita di attenzione. Era stata una settimana in cui c’era euforia dopo la vittoria, abbiamo cercato di porre rimedio. Ma il calcio è non è una scienza esatta. Bisogna adattarci e sapere che abbiamo una possibilità a settimana per trasformare il lavoro in una vittoria o in una prestazione all’altezza. Le attenzioni da avere devono essere massimali".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La Juventus riceve il Lecce nel sesto turno del campionato. I bianconeri sono a caccia del riscatto dopo la sconfitta sul campo del Sassuolo nell'ultimo weekend e condividono il quarto posto nella classifica di Serie A, a quota 10, con la Fiorentina mentre i giallorossi sono terzi in graduatoria con 11 punti e vengono dalla vittoria casalinga contro il Genoa. 

Massimiliano Allegri, alla vigilia dell'incontro, presenta la partita dalle ore 12 in conferenza stampa. Seguila in tempo reale sul nostro sito con la diretta testuale. La sfida tra Juve e Lecce è in programma domani alle 20.45 all'Allianz Stadium. 

Le parole di Allegri in conferenza

"Va giocata una gara per tornare alla vittoria, soprattutto per cancellare la brutta sconfitta di Sassuolo. Domani è importante il supporto del tifo perché veniamo da una brutta sconfitta. Non sono d’accordo sul fatto che sia stata una brutta prestazione, ci sono stati errori che capitano. Siamo partiti bene, poi c’è stato questo errore di Szczesny. Non abbiamo fatto bene negli ultimi 20 metri, andando dietro al Sassuolo. Ci sono stati troppi errori che han fatto cambiare il risultato. Dobbiamo lavorare, rimanere in equilibrio, vincere domani ma non sarà facile perché il Lecce è imbattuto come l’Inter" ha dichiarato Allegri in conferenza. Il tecnico bianconero ha aggiunto: "Gatti deve restare sereno, gli errori capitano, Szczesny è il portiere titolare e giocherà domani. Abbiamo un problemino con Kean per il riacutizzarsi di un problema alla tibia".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...
1
Allegri, la conferenza: Szczesny e Gatti, Yildiz e il turnover per Juve-Lecce
2
Allegri alla vigilia di Juventus-Lecce
3
Su Vlahovic: "Straordinario, ma deve crescere"