Sinner, giù il cappello per un fuoriclasse! Medvedev ko, Jannik in finale

L'altoatesino batte il russo in semifinale in tre set: Torino e l'Italia intera festeggiano insieme al 22enne di San Candido
Sinner, giù il cappello per un fuoriclasse! Medvedev ko, Jannik in finale© LaPresse

TORINO - Jannik Sinner batte Daniil Medvedev in tre set e vola in finale alle Nitto ATP Finals. È l'ennesimo trionfo per l'azzurro di San Candido che gioca un match praticamente perfetto conquistando la quarta vittoria di fila in queste Finals di Torino: 6-3, 6-7 (4-7), 6-1 il punteggio finale della prima semifinale che tra l'altro permette a Jannik di restare l'unico imbattuto nel torneo. Il talento italiano piega il russo, numero 3 del mondo, dopo una partita molto combattuta, nella quale l'azzurro però non è mai sembrato in grossa difficoltà, riuscendo a coprire meglio gli spazi e gestendo in maniera brillante i momenti difficili.

Medvedev furioso va ko, trionfa Sinner al terzo set

Più nervoso Medvedev che dopo aver conquistato il secondo parziale è andato subito sotto per 3-0, manifestando tutta la sua furia nei confronti del pubblico, dopo aver gettato anche la racchetta. Significativo che Sinner non abbia mai concesso un break, segno evidente di come l'azzurro è stato costantemente in controllo del match. Neanche il tie-break perso in volata nel secondo set ha fiaccato le sue certezze e anzi nel terzo parziale le sue qualità sono venute fuori: non solo quelle tecniche ma anche quelle tattiche con continui ribaltamenti di gioco che non hanno lasciato scampo al suo avversario (che questa sera ha sbagliato più del solito, anche per merito di Sinner).

Sinner strappa per la seconda volta il servizio e chiude 6-1

Una volta conquistato il vantaggio in apertura di terzo parziale Sinner non si è più guardato indietro, realizzando un altro break e chiudendo sul 6-1 nel tripudio di tutti i tifosi presenti al Pala Alpitour. Il pubblico, infatti, come previsto, ha fatto la sua parte garantendo al campione azzurro quel supporto di cui Sinner aveva bisogno. Cori, boati, esultanze continue hanno fatto vibrare l'impianto di Torino, vero protagonista insieme a Jannik in questa settimana da favola.

Sinner: "L'energia che i tifosi mi stanno dando è una cosa pazzesca"

A fine partita inevitabili i ringraziamenti del fuoriclasse azzurro che ha dedicato al pubblico di Torino un altro ringrazimento. Ecco le sue parole: "È stata una partita molto, molto difficile, lui ha iniziato molto bene, ha giocato meglio di me ma in qualche modo sono riuscito a fare break e da lì mi sono sentito molto meglio. Da quando sono qui ho sentito un calore e un'energia incredibili, l'energia che i tifosi mi stanno dando è una cosa pazzesca, grazie mille a tutti. Ho cercato nel terzo set di partire più aggressivo, lui tirava più forte e qui è abbastanza veloce, era molto difficile giocare contro Daniil. Ma ho trovato la soluzione giusta, ho servito meglio e sono contento di questa prestazione. Vediamo domani come va".  Poi ai microfoni di Sky ha aggiunto: "Io dedico la mia vita al tennis. Dietro c'è tanto lavoro ma ora mi sto anche divertendo, è un privilegio essere qua davanti a questo pubblico che mi dà pressione ma anche tanta energia positiva. Sono molto felice del risultato e ora vedremo come andrà domani. Vedo che col lavoro posso raggiungere traguardi importanti - ha detto ancora -. Oggi sono stato bravo a capire velocemente il gioco più aggressivo di Daniil e a variare il mio nei punti importanti. Ho trovato la soluzione giusta".

Già, Vedremo come andrà. Manca l'ultimo passo per il trionfo finale ma nel frattempo Sinner si può godere l'ennesima gioia di queste Finals, già indimenticabili. Comunque vada a finire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SINNER-MEDVEDEV 6-3, 6-7 (4-7), 6-1: RIVIVI LA DIRETTA

Sinner serve per il match e non sbaglia: Jannik trionfa, Medvedev ko

Sinner fa subito correre Medvedev che sbaglia: l'azzurro a tre punti dalla finale. Poi altro servizio vincente e lungo linea di rovescio imprendibile: tre match point! Il Pala Alpitour pronto alla festa. Basta il primo per vincere il match: Sinner batte Medvedev e vola in finale! Il pubblico italiano esulta, che trionfo per Jannik. Medvedev esce dal campo dopo aver perso il terzo match consecutivo contro il talento azzurro.

Medvedev perde ancora il servizio

Medvedev in apertura di sesto game prima sbaglia spedendo la palla a rete poi non riesce a contenere l'accelerazione dell'azzurro che vola sullo 0-30. Poi il dritto di Sinner è troppo forte e finisce fuori. Il numero 3 del mondo agguanta nuovamente la parità e poi vola sul 40-30, dopo il dritto troppo lungo dell'azzurro. Successivamente l'azzurro trova ancora un rovescio incredibile che garantisce una nuova parità ma Medvedev non molla e si conquista un altra palla del 4-2. Sinner però ora tatticamente ha chiarissima la situazione: sposta il suo avversario e poi lo sorprende con un bel lungo linea di rovescio. Altra parità. Poi il dritto di Medvedev è fuori misura: altra palla break ma il colpo vincente dell'azzurro dopo uno scambio durissimo è troppo largo. Di nuovo parità. Sinner non si arrende e a sbagliare a rete è il russo. Altra palla break, la sesta per Jannik in questa partita. Servizio vincente del russo, altra parità a 40 ma Sinner trova il contropiede che gli dà la settima palla break. Questa volta l'azzurro approfitta di un errore del russo e si porta sul 5-1, a un solo game dal trionfo e dalla finale

Sinner con un break di vantaggio, Medvedev furioso

Sinner va in svantaggio nel primo 15 del terzo gioco ma poi trova il colpo vincente ristabilendo la parità. Medvedev è furioso e lancia la racchetta, discutendo successivamente col pubblico. Poi fa correre ancora di più il russo e vola sul 40-15, Altro servizio vincente e 3-0 con break confermato. Nel game successivo Sinner continua a cambiare direzioni ai suoi colpi e risponde senza tregua al russo che però si aggrappa al servizio e tiene il servizio. Nel quinto game Sinner vola sul 30-15 con un altro ace ma poi sbaglia di dritto ed è parità a 30. Poi c'è l'errore del russo e Jannik ha una nuova opportunità per salire sul 4-1: l'azzurro non sbaglia, diagonale di rovescio vincente e quinto game conquistato.

Terzo set: la semifinale si deciderà nel terzo parziale

La semifinale tra Sinner e Medvedev si deciderà nel terzo set. Il russo ha chiesto il medical timeout. Tra poco i giocatori torneranno in campo per proseguire la sfida. Sinner già pronto sul terreno di gioco. Medvedev lo farà tra poco. La partita è molto equilibrata, in totale sono state concesse solo tre palle break e solamente Sinner è riuscito a strappare il servizio al suo avversario. Due le opportunità per il russo che però non è stato in grado di sfruttarle. Ecco Medvedev, si gioca: serve Sinner. Il primo rovescio termina a rete e il russo è avanti 0-15. Poi palla corta dell'azzurro che soprende il russo: 15 pari. Ancora una volta rovescio fuori misura per Jannik ed è 15-30. Il campione italiano reagisce subito con un altro ace, il nono della sua partita. Quindi servizio e dritto che valgono il 40-15. Nel punto successivo serve & volley di Jannik che vola sull'1-0! Nel secondo game torna alla battuta Medvedev ma Sinner è costante nelle risposte e si porta sul 15-30. Poi il dritto vincente del russo finisce largo e Jannik si conquista due palle break. Sulla prima è bravo Medvedev a trova l'accelerazione che costringe all'errore Sinner, sulla seconda il servizio vincente del russo riporta la situazione in parità. Gli scambi cominciano a diventare sempre più intensi e la fatica si fa sentire: errore del russo di rovescio e nuova palla break per Sinner che vince il game grazie al doppio fallo di Medvedev.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Medvedev vince il secondo set al tie-break

Nel primo punto Medvedev trova l'ace. Il challenge conferma, palla in campo. Poi il russo sbaglia di rovescio: 1-1. Nel punto successivo il numero 3 del mondo è bravissimo a uscire dal braccio di ferro e realizza il mini break con una bella palla corta. Poi servizio vincente e 3-1 per Medvedev ma errore a rete nel punto successivo: 3-2 e mini break per l'azzurro. Il passante di Sinner sull'attacco angolato di Medvedev è troppo corto e si ferma sulla rete. Si cambia campo sul 4-2 per il russo. Il pubblico carica Sinner. Sinner resta in scia per l'errore di Medvedev, ma il russo ora avrà due servizi. Sia il primo che il secondo sono vincenti: tre set point per il numero 3 del mondo. Sul primo Medvedev prova l'accelerazione di dritto, ma è lunga, Sinner accorcia sul 4-6. Nello scambio successivo arriva l'errore di Sinner e Medvedev vince per 7-4. Si va al terzo set.

Sinner serve ancora per restare nel set

L'azzurro va alla battuta: è obbligato a vincere il game per restare nel set e volare al tie-break. Il primo 15 è di Medvedev che approfitta dell'errore di Jannik. Quindi la prima vincente di Sinner riporta il game in parità. Sinner si aggiudica il terzo punto del game grazie a un errore del numero 3 del mondo che spedisce la palla in corridoio. Poi però il dritto del campione dell'edizione 2020 è perfetto ed è di nuovo parità. Ancora una volta però il servizio aiuta Sinner e l'azzurro si guadagna l'opportunità del 6-6. L'errore successivo di Medvedev fa volare l'azzurro che conquista il tie-break nel secondo set.

Medvedev si garantisce il tie break.

Medvedev al servizio è una certezza, le sue battute sono potenti e precise. L'azzurro si difende, risponde e con i suoi vincenti sorprende il russo. Parità a 30 dopo due colpi straordinari dell'azzurro. Nel quinto punto del gioco i due maestri in campo danno vita a uno scambio favoloso, vinto dal russo grazie alle sue continue variazioni. Poi Sinner sbaglia di dritto e Medvedev si garantisce il tie-break. È il momento decisivo del set. Ogni punto pesa il doppio da qui in poi.

Sinner al servizio per restare nel set: non sbaglia, 5-5

Sul 5-4 per Medvedev, Sinner deve tenere la battuta per restare nel primo set. Medvedev parte subito forte e trova il vincente sulla riga dello 0-15. Sinner però è costante al servizio e aggancia subito la parità. Nel punto successivo il russo stringe troppo l'angolo del dritto e la palla termina in corridoio. Poi altro errore di Medvedev e due opportunità per Sinner del 5-5. Jannik sfrutta subito la prima con un ace: 5-5.

Nono gioco, serve Medvedev che non sbaglia

Prima del via del nono gioco il pubblico incoraggia ancora una volta Sinner che parte subito bene trovando la palla corta vincente. Il russo quindi protesta con l'arbitro e il pubblico fischia. Nello scambio successivo il braccio di ferro diventa super muscolare ed è Sinner ad avere la meglio sulla diagonale di dritto: 0-30. Poi servizio vincente di Medvedev che accorcia. Jannik prova ad accelerare ancora di dritto ma la sua conclusione è leggermente oltre la riga di fondo. Parità a 30. Poi Medvedev trova un altro super servizio e palla del 5-4 per il russo. Nel punto successivo il numero 3 del mondo colpisce un'altra riga e si porta sul 5-4.

Medvedev non sbaglia, Sinner resiste

Sinner prima va 0-15 (vincendo un challenge), poi ace di Medvedev che trova il 15 pari. Quindi altro servizio vincente e diagonale perfetto del russo che vola sul 40-15. Quindi il pallonetto dell'azzurro termina largo: 4-3 per Medvedev. Nell'ottavo gioco palle nuove per Sinner che però all'inizio sbaglia un rovescio incrociato e tagliato. Poi colpo al volo di dritto che garantisce la nuova parità sul 15 a Jannik. Nel punto successivo Sinner sbaglia di rovescio e il pubblico lo sostiene con un grande applauso. Sinner vince uno scambio durissimo grazie al passante di Medvedev fuori di un soffio: è un punto fondamentale per il campione italiano che si riporta in parità. Il livello degli scambi diventa impressionante, Sinner vince anche il braccio di ferro successivo e si conquista la palla del 4-4 ma Medvedev trova meglio gli angoli ora e il duello successivo è vincente per il russo. Nuova partità. Sinner sembra un po' stanco ora e Medvedev si guadagna la palla break. L'azzurro però reagisce e con lo smash a rete riaggancia la parità. Poi bello schema di Sinner che chiama a rete con una palla corta perfetta Medvedev e si guadagna un'altra opportunità per il 4-4. L'errore successivo di Sinner però non demoralizza l'azzurro che piazza subito l'ace. Quindi è Medvedev a sbagliare e il second set è di nuovo in parità.

Medvedev non molla, Sinner risponde

Anche Medvedev al servizio è una certezza: il terzo game è rapido, quattro punti consecutivi e 2-1 per il russo in questo secondo set. Nel quarto game Sinner vola subito sul 30-15 ma il russo non molla e conquista la parità a 40. Si va ai vantaggi. Quindi altro servizio a uscire perfetto di Jannik che si conquista una palla del 2-2. Altro ace e 2-2 nel secondo set. Si alza forte il coro "Olè, olè, olè, Sinner, Sinner". Medvedev torna al servizio e non lascia chance all'azzurro chiudendo il game con un ace. È di nuovo il turno di Sinner che riparte subito forte: scambio prolungato e Medvedev che sbaglia. Poi dritto e servizio e subito 30-0. Successivamente altro errore di Medvedev che spedisce la risposta fuori. Ancora una volta servizio potentissimo di Sinner che trova l'ace ma il challenge chiamato da Medvedev fa ripetere la battuta ma il campione azzurro chiude senza problemi: 3-3.

Secondo set, batte Medvedev: il russo e l'azzurro tengono la battuta

Sinner sembra in controllo del match, anche gli scambi iniziali che lo avevano messo in difficoltà ora li controlla meglio e grazie ai suoi recuperi in scivolata riesce a gestirli con più facilità. Medvedev inoltre commette qualche errore più del solito e il primo game è subito combattuto. Il russo però sul 30-30 si fa forza grazie al servizio e prima conquista la palla per l'1-0 poi lo chiude grazie a un ace. Sinner poi parte bene al servizio: in questo fonamentale Jannik ha fatto un grande salto di qualità, la battuta ora è una certezza. Subito 40-15 per l'azzurro che ha altre due chance per l'1-1. Altra prima vincente ed è 1-1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Medvedev tiene la battuta, Sinner conquista il primo set!

Torna al serivizio il russo che deve necessarimente vincere il game per restare nel primo set. Sinner con le sue soluzioni di potenza, alternati a colpi molto precisi, mette in difficoltà Medvedev 15-15. Poi però c'è l'errore dell'azzurro che spedisce la palla sulla rete dopo una bella accelerazione del numero 3 del mondo. Quindi un altro ace: 40-15. Successivamente nuovo errore di rovescio di Sinner e Medvedev conquista il game. Il nono game si apre con un colpo potentissimo di Sinner che si porta avanti ma il russo non è da meno e dopo uno scambio durissimo trova il dritto vincente: 15-15. Poi colpo volante dell'azzurro che vola a due punti dal primo set. Sinner tiene alta la concentrazione e non sbaglia i due punti successivi. L'urlo del Pala Alpitour è ancora altissimo. Medvedev lascia il campo e va negli spogliatoi. Poi rientra per l'inizio del secondo set.

Sinner tiene il servizio: il pallonetto vincente in chiusura di game è spettacolare!

L'azzurro non abbassa il livello del suo gioco e vola subito sul 40-0, grazie anche al suo servizio preciso e potente. Un dritto in diagonale di Medvedev tiene aperto il settimo game: 40-15. Lo scambio successivo è durissimo e il russo ha la meglio accorciando ulteriormente le distanze. Nello scambio successivo però la strategia di Sinner è vincente: palla corta per chiamare Medvedev a rete e poi brillante pallonetto che scatena la festa al Pala Alpitour. Sinner avanti per 5-2 nel primo set.

Serve Medvedev nel sesto gioco

Dopo la pausa torna a serivire il russo che si porta subito sul 40-0. Sinner reagisce trovando un lungo linea che sorprende il numero 3 del mondo ma nel punto successivo Medvedev realizza il punto che vale il 4-2.

È di nuovo il turno di Sinner alla battuta.

Medvedev reagisce e si porta subito sullo 0-30 (nel primo 15 una luce blu aveva distratto Sinner che ha chiesto all'arbitro di farla spegnere). Sul secondo punto, con un errore a rete di Jannik, è possibile che un applauso udito nel silenzio, nell'esecuzione del colpo, possa aver distratto Sinner. L'azzurro però accorcia le distanze e con il servizio vincente si porta sul 30-30. Poi altra prima poderosa e palla del 4-1 per l'azzurro ma Medvedev trova un dritto in corsa fantastico e conquista una nuova parità. Poi ace dell'azzurro e successivamente altro passante vincente: 4-1 per l'azzurro dopo i primi 5 game.

Quarto game, serve Medvedev, break di Sinner!

La partita riprende, serve Medvedev. Smash vincente del russo che tocca il nastro e resta in campo: il numero 3 del mondo chede scusa come accade in questi casi. Poi il diagonale vincente del russo sorprende Sinner e la risposta vincente garantisce il 40-0. Sullo scambio successivo rovescio potentissimo di Sinner che accorcia il divario. Che successivamente si lima ancora di più: il dritto di Medvedev termina sulla rete. Poi doppio fallo. Terzo punto di fila dell'azzurro, si va ai vantaggi. E nuovo errore di dritto del russo, prima palla break per Sinner. L'azzurro la sfrutta subito e conquista il quarto game (cinque punti consecutivi per lui), partono i cori per Sinner, il Pala Alpitour canta tutto insieme.

Sinner tiene il servizio nel terzo game

Risposta fuori misura di Medvedev, poi altro dritto che va lungo. Subito Sinner avanti 30-0. Poi volée perfetta sul passante del russo, 40-0. Il numero 3 del mondo accorcia sul 40-30. Il pubblico incoraggia immediatamente Jannik. Il russo però ha una grande resistenza sugli scambi da fondo e dopo un braccio di ferro prolungato, Medvedev trova la parità. Quarto punto consecutivo del russo che si guadagna la prima palla break. Prima vincente dell'azzurro, il rovescio incrociato è una formalità. Altra parità. Ace di Sinner, Medvedev chiede il challenge ma la palla è dentro. Vantaggio per l'azzurro. Dritto poderoso di Medvedev che dopo aver fatto spostare sulla destra Sinner trova il lungo linea vincente: altra parità. Sinner però è attento e con una palla corta sublime sorprende il suo avversario: nuovo vantaggio interno. Questa volta l'azzuro non spreca, si va al primo riposo per 2-1.

Secondo game, serve Medvedev: il russo tiene la battuta.

Medvedev trova il passante vincente poi però sbaglia la conclusione: 15-15. Nello scambio successivo il rovescio di Jannik si ferma sulla rete. L'azzurro però nello scambio successivo costringe Medvedev a un colpo non facile che finisce fuori ma poi è Sinner a sbagliare la misura del rovescio incrociato che termina sul fondo. In seguito altro rovescio a rete: è 1-1.

Si parte, inizia Sinner-Medvedev: cala il silenzio al Pala Alpitour

Sinner pronto a servire, risponde Medvedev, si comincia, cala il silenzio al Pala Alpitour. Sono le 14.41. Jannik subito avanti 15-0 grazie a un servizio vincente. Il russo risponde bene e conquista anche lui il primo 15 del match. Risposta lunga di Sinner che viene spostato continuamente dalle variazioni del russo: 15-30. Il pubblico incoraggia l'azzurro. Ace di Sinner: 30 pari. Altra buona prima di Sinner che poi prende in contropiede Medvedev: 40-30. Jannik trova l'angolo giusto dopo uno scambio prolungato, il russo sbaglia e manda a rete. Uno a zero per Sinner.

Inizia a servire Sinner, risponde Medvedev

Effettuato il sorteggio. Batte Sinner, Medvedev ha scelto di servire dopo il lancio della moneta. Dopo il riscaldamento si parte con la prima semifinale delle Nitto ATP Finals. Durante il warm-up lo speaker annuncia ancora una volta Sinner e il pubblico riserva l'ennesima ovazione.

Finals: ecco i giocatori in campo, Sinner e Medvedev

Sinner e Medvedev entrano in campo per la prima semifinale. Prima è il turno dell'italiano e poi quello del russo. Il boato del Pala Alpitour per Jannik è impressionante. La carica dei tifosi sarà fondamentale nella sfida che andrà in scena tra poco. Applausi anche per il numero 3 del mondo. Ora il riscaldamento dei giocatori, poi il via al match.

Sinner-Medvedev: ci siamo, la presentazione dei giocatori

Sono le 14.28. Il match sta per cominciare, inizia lo spettacolo che presenta la prima semifinale delle Nitto Atp Finals.

Intonati i primi cori per Sinner

A pochi minuti dall'ingresso in campo di Sinner e Medvedev alcuni tifosi intonano già il coro ormai diventato simbolo di queste Finals: "Olè, olè, olè, Sinner, Sinner". Il pubblico freme per vedere i giocatori in campo.

Il Pala Alpitour si riempie gradualmente

A pochi minuti dal via della sfida Sinner-Medvedev il Pala Alpitour si riempie gradualmente in ogni ordine di posto. Tutti sono quasi al loro posto, la grande sfida sta per cominciare. L'Italia si stringe forte a Sinner, il Pala Alpitour è pronto a svolgere un ruolo fondamentale nel corso della sfida.

Quanti tifosi all'esterno del Pala Alpitour!

La grande attesa è ormai finita, il match tra Sinner e Medvedev sta per cominicare. Fuori dal Pala Alpitour aumentano i tifosi pronti a godersi lo spettacolo della prima semifinale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Terminata la prima semifinale del doppio: vincono Granollers/Zeballos

È terminata sul centrale del Pala Alpitour la prima semifinale del torneo di doppio delle Nitto ATP Finals: la coppia formata da Granollers e Zeballos ha battuto quella composta da Bopanna e Ebden con il punteggio di 7-5, 6-4. Ora è tutto pronto per il match tra Sinner e Medvedev.

Binaghi e le ATP Finals ancora a Torino

L'edizione 2023 delle Nitto ATP Finals non è ancora finita, anzi sta per entrare nella fase più elettrizzante. Nel frattempo Angelo Binaghi, presidente della Federazione italiana tennis e padel, non ha dubbi: "Lotteremo per Torino, credo che le prossime potranno essere ancora qui". Binaghi ha risposto così alla domanda su dove saranno organizzate le prossime edizioni delle Finals, quando scadrà il mandato di Torino, che è iniziato nel 2021 e terminerà con il 2025 e lo ha detto al convegno "Sport è prevenzione, il tennis allunga la vita". Entro il prossimo anno infatti si dovrà decidere e Torino sta lavorando per confermarsi per un secondo mandato, o almeno per ottenere un bonus di due anni, come una sorta di risarcimento per le prime due edizioni, che erano state segnate dal Covid. "Torino - ha rimarcato Binaghi - è stata una scoperta straordinaria: ci ha stupiti da tutti i punti di vista, ed è una meraviglia che aumenta di anno in anno. Le autorità locali hanno permesso la non interruzione dei trasporti durante lo sciopero generale. E l'altro giorno il sindaco ha avuto un ruolo fondamentale nel fare sbloccare dalla prefettura mille posti per seguire la manifestazione, che sono andati via nell'arco di pochi minuti".

Sinner-Medvedev: cosa dicono le quote

La sfida tra Sinner e Medvedev è sempre più vicina. Andiamo a scoprire cosa dicono i bookie per l'appassionante semifinale tra l'azzurro e il russo: ecco tutte le quote.

Inizia il grande afflusso al Pala Alpitour

La sfida tra Sinner e Medvedev è sempre più vicina. La prima semifinale di doppio è già cominciata e allo stesso tempo è iniziato il grande afflusso dei tifosi pronti ad assistere alla super sfida tra l'azzurro e il russo. Tantissime già le persone in coda ai cancelli dell'impianto torinese, che anche oggi farà registrare il tutto esaurito.

Sinner-Medvedev, la rifinitura

Questa mattina Sinner e Medvedev sono scesi in campo per le rispettive rifiniture: sia l'azzurro che il russo hanno dato l'impressione di essere al top della forma, pronti per il match che vale la finale delle Nitto ATP Finals. Abbiamo seguito l'intera sessione, andata in scena sul centrale del Pala Alpitour tra le 10.45 e le 11.45, sotto gli occhi interessati di molti tifosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sinner-Medvedev: i precedenti

Negli otto precedenti tra i due Medvedev è avanti per 6-2. Il russo, però, dopo essersi aggiudicato i primi sei scontri diretti ha perso gli ultimi due: le finali di quest'anno a Beijing (Cina) e Vienna (Austria). Sempre nel 2023 il sovietico si era imposto nelle finali di Miami e Rotterdam, mentre gli altri successi risalgono ai quarti a Vienna nel 2022, proprio alle Nitto ATP Finals due anni fa, e due volte a Marsiglia, tra quarti e sedicesimi, nel 2021 e 2020. 

Sinner-Medvedev: diretta tv e streaming

La sfida tra Jannik Sinner e Daniil Medvedev, valida per la semifinale delle Nitto ATP Finals, è in programma al Pala Alpitour di Torino non prima delle 14.30 e sarà visibile in diretta su Sky Sport Uno (201) e Sky Sport Tennis (203) e in chiaro su Rai 2. Inoltre sarà disponibile anche in streaming su Now, sulla piattaforma Sky Go, su Rai Play e Tennis Tv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TORINO - Jannik Sinner batte Daniil Medvedev in tre set e vola in finale alle Nitto ATP Finals. È l'ennesimo trionfo per l'azzurro di San Candido che gioca un match praticamente perfetto conquistando la quarta vittoria di fila in queste Finals di Torino: 6-3, 6-7 (4-7), 6-1 il punteggio finale della prima semifinale che tra l'altro permette a Jannik di restare l'unico imbattuto nel torneo. Il talento italiano piega il russo, numero 3 del mondo, dopo una partita molto combattuta, nella quale l'azzurro però non è mai sembrato in grossa difficoltà, riuscendo a coprire meglio gli spazi e gestendo in maniera brillante i momenti difficili.

Medvedev furioso va ko, trionfa Sinner al terzo set

Più nervoso Medvedev che dopo aver conquistato il secondo parziale è andato subito sotto per 3-0, manifestando tutta la sua furia nei confronti del pubblico, dopo aver gettato anche la racchetta. Significativo che Sinner non abbia mai concesso un break, segno evidente di come l'azzurro è stato costantemente in controllo del match. Neanche il tie-break perso in volata nel secondo set ha fiaccato le sue certezze e anzi nel terzo parziale le sue qualità sono venute fuori: non solo quelle tecniche ma anche quelle tattiche con continui ribaltamenti di gioco che non hanno lasciato scampo al suo avversario (che questa sera ha sbagliato più del solito, anche per merito di Sinner).

Sinner strappa per la seconda volta il servizio e chiude 6-1

Una volta conquistato il vantaggio in apertura di terzo parziale Sinner non si è più guardato indietro, realizzando un altro break e chiudendo sul 6-1 nel tripudio di tutti i tifosi presenti al Pala Alpitour. Il pubblico, infatti, come previsto, ha fatto la sua parte garantendo al campione azzurro quel supporto di cui Sinner aveva bisogno. Cori, boati, esultanze continue hanno fatto vibrare l'impianto di Torino, vero protagonista insieme a Jannik in questa settimana da favola.

Sinner: "L'energia che i tifosi mi stanno dando è una cosa pazzesca"

A fine partita inevitabili i ringraziamenti del fuoriclasse azzurro che ha dedicato al pubblico di Torino un altro ringrazimento. Ecco le sue parole: "È stata una partita molto, molto difficile, lui ha iniziato molto bene, ha giocato meglio di me ma in qualche modo sono riuscito a fare break e da lì mi sono sentito molto meglio. Da quando sono qui ho sentito un calore e un'energia incredibili, l'energia che i tifosi mi stanno dando è una cosa pazzesca, grazie mille a tutti. Ho cercato nel terzo set di partire più aggressivo, lui tirava più forte e qui è abbastanza veloce, era molto difficile giocare contro Daniil. Ma ho trovato la soluzione giusta, ho servito meglio e sono contento di questa prestazione. Vediamo domani come va".  Poi ai microfoni di Sky ha aggiunto: "Io dedico la mia vita al tennis. Dietro c'è tanto lavoro ma ora mi sto anche divertendo, è un privilegio essere qua davanti a questo pubblico che mi dà pressione ma anche tanta energia positiva. Sono molto felice del risultato e ora vedremo come andrà domani. Vedo che col lavoro posso raggiungere traguardi importanti - ha detto ancora -. Oggi sono stato bravo a capire velocemente il gioco più aggressivo di Daniil e a variare il mio nei punti importanti. Ho trovato la soluzione giusta".

Già, Vedremo come andrà. Manca l'ultimo passo per il trionfo finale ma nel frattempo Sinner si può godere l'ennesima gioia di queste Finals, già indimenticabili. Comunque vada a finire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Loading...